Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Come una cupa metafora metereologica un vento gelido e sferzante proveniente da nord est , Novigrad, ha soffiato sulla Sardegna la scorsa domenica . Un vento malato, carico di odio e rancore. Ma è stato meno pericoloso del previsto. Ha vinto, è vero, ma per i suoi sostenitori non è stata una vittoria schiacciante. Quasi un sardo su due non è andato a votare (forse perchè di questa politica - qualunque sia il vento - non ne vuole sapere). Di questa metà solo l’undici per cento ha votato la Lega Nord e o bimboscemi dei 5 Stelle sono, rispetto alle elezioni politiche, quasi scomparsi. La Regione Autonoma della Sardegna, non la Sardegna, è diventata con i risultati delle ultime elezioni una nave della non rimpianta flotta sarda. Una nave il cui timoniere e il propritario della maggioranza dei carati (quote di partecipazione della proprietà di una nave) è di Milano. Una nave destinata alla deriva mentre altre navi della flotta (vedi gli interessi qatarioti) avranno un approdo protetto e sicuro.

jscomments: provider: disqus